angle-left 5 suggerimenti sul linguaggio del corpo nei colloqui di consulenza
  • Carriera

5 suggerimenti sul linguaggio del corpo nei colloqui di consulenza

Il linguaggio del corpo è la forma più antica della comunicazione e viene prima della forma verbale. Esso deve essere autentico perché veicola messaggi. Attraverso il nostro corpo ci facciamo capire in maniera più diversificata della lingua parlata. Il linguaggio del corpo si interpreta attraverso gesti, mimica, postura compiendo determinati movimenti in maniera cosciente o meno. Il linguaggio del corpo è un elemento centrale ai fini dei contatti sociali e può avere significati diversi in culture differenti. Tuttavia ci sono alcune forme di espressioni che sono identiche e vengono capite dappertutto. Vengono trasmesse diverse sensazioni e emozioni che possono dare origine a malintesi o far nascere sensazioni spiacevoli nella persona che ti sta di fronte, qualora la forma verbale e i gesti che l'accompagnano non combacino.

1. Atteggiamento interiore

Se avete molti contatti con clienti, di una cosa non potrete farne a meno, e cioè dell'atteggiamento interiore. Quando non si ha il giusto atteggiamento, anche una preparazione impeccabile non servirà a un granché. Il vostro corpo potrà difficilmente nascondere ciò che risentite interiormente. Se non avete voglia di incontrarvi con qualcuno dovreste essere solo un attore per non farlo notare alla persona di fronte. Siate perciò sempre gioviali. Ma poiché ciò non è facile, ricorrete ad altri espedienti. Ascoltate la musica che vi piace e che vi dà energia. Andate a fare una breve passeggiata e pensate ad uno degli ultimi più fruttuosi colloqui con clienti. Una volta ritrovato equilibrio potrete iniziare.

 

2. Abbigliamento

Vestitevi beninteso secondo le direttive della vostra azienda. Durante un colloquio con clienti siete il biglietto da visita dell'azienda e rappresentate i valori e le idee della stessa. Ogni codice di abbigliamento lascia una certa libertà. Indossate abiti che vi piacciono e in cui vi sentite bene. È sottinteso che gli abiti devono essere puliti (e la scarpe lucidate). Magari vi piace portare un determinato vestito. Credetemi: Chi vi sta di fronte lo sente. Con gli abiti scelti accuratamente dimostrate la vostra stima per la persona di fronte a voi (ma anche per il vostro datore di lavoro). Ciò non passa inosservato. Andate sul sicuro: indossate abiti non troppo corti o troppo aderenti, di colori discreti e di ottima stoffa. Fate attenzione ai dettagli come il nodo della cravatta e i colori dei calzini o delle calze, e che la camicia o la camicetta sia ben stirata.

 

3. Contatto visivo

Già dal momento del primo incontro dimostrate al vostro interlocutore come prendete sul serio la situazione. Il miglior modo di farlo è attraverso un contatto visivo sincero e convinto. Guardate sempre negli occhi il vostro interlocutore mentre parla. E cercate di mantenere il contatto visivo anche quando siete voi stessi a parlare. Rinunciate a parlare se dovete cercare qualcosa nei vostri documenti o occuparvi dei dispositivi tecnici (tablet, computer, beamer, ecc.). In questo modo concedete una pausa per riprendere fiato non solo al vostro interlocutore ma anche a voi stessi. Non appena è possibile, concentratevi di nuovo sul vostro cliente e ristabilite in maniera convinta il contatto visivo. 
Molti consulenti temono che il contatto visivo possa avere un effetto pungente. Non vi preoccupate! Normalmente si mantiene il contatto visivo piuttosto per poco tempo che troppo a lungo. D'altra parte si può evitare, socchiudendo intenzionalmente gli occhi, che un contatto visivo persistente possa avere un effetto pungente. Quando si guarda negli occhi il proprio interlocutore significa anche che lo si sta ascoltando. E tutti apprezziamo quando uno ci ascolta. Per questo motivo il contatto visivo ricopre una funzione centrale.

 

4. Mani

Le strette di mano favoriscono i legami. Qualunque siano gli obiettivi che vi siete prefissi fatelo sapere con le vostre mani. Se siete interessati ad una collaborazione durevole, la vostra stretta di mano lo sarà anche: convinta, forte e, forse, un po' più lunga del solito. Fate parlare anche le vostre mani e sottolineate con le stesse quanto è stato detto. Se la vostra gestualità combacia con quando detto a parole, possedete un linguaggio corporale concorde che costituisce la base di massima fiducia. Le mani rappresentano un ottimo strumento per dar vigore ai propri ragionamenti e, allo stesso tempo, per strutturare il modo di pensare dell'interlocutore.
Attenzione: Se parlate impiegando anche le mani queste devono essere pure molto curate. Al mattino (ma non immediatamente prima del colloquio) utilizzate un po' di crema per le mani di modo che queste non siano troppo ruvide. Prestate attenzione alle unghie. Esse dovrebbero essere tagliate corte e curate e prive di sporco.

 

5. Mimica

Con un'espressione accattivante fate colpo su chi vi sta di fronte. Tutti desiderano in primo luogo una consulenza razionale. Se chi mi sta di fronte riesce a suscitare in me una certa emozione, mi lascerò convincere più facilmente. Cercate allora il modo di colpire nel profondo dell'animo la persona di fronte a voi. Questa non si deve per forza innamorare di voi. È sufficiente mostrarsi simpatici e farsi apprezzare. Ciò si può ottenere facilmente con un sorriso. Non si è mai più convincenti e irresistibili se non con un sorriso. Tutta l'espressione del viso appare più rilassata e i lineamenti vengono messi in risalto. La mimica non si limita solo ad un'espressione sorridente. Anche un cosciente ricorso ai muscoli che circondano gli occhi può dare risultati sorprendenti. Gli occhi sono spalancati quando si è sorpresi e si chiudono quando si riflette in maniera critica. In questo modo il volto "vive" e l'espressione aumenta di intensità.

E per finire: Fate in modo che nell'ambiente regni un'atmosfera positiva  Quando è possibile cedete la precedenza al vostro interlocutore (in ascensore, sulla soglia dell'ufficio, ecc.) e precedetelo se vi sono incertezze di orientamento (p.es. corridoio con diverse porte). Rimanete calmi nei vostri movimenti, creando un'atmosfera di fiducia. Se il vostro interlocutore si sente a suo agio avrà subito fiducia in voi. E solo chi si fida di voi si lascia anche convincere.

Autore
Christoph Büchli-Sen

CEO KV Aarau-Mittelland Weiterbildung AG; «Un simpatico linguaggio del corpo vi aprirà tutte le porte!»